REZZAMASTRELLA - 7-14-21-28

Sabato 15 Febbraio
21:00 - 23:00
2020-02-15 21:00:00 2020-02-15 23:00:00 Europe/London REZZAMASTRELLA - 7-14-21-28 7-14-21-28 di Flavia Mastrella Antonio Rezza con Antonio Rezza e con Ivan Bellavista una produzioneRezzaMastrella - TSI La Fabbrica dell’Attore Teatro Vascello - Teatro Piemonte Europa Coppia artistica ineguagliabile del panorama teatrale contemporaneo, Antonio Rezza e Flavia Mastrella, ovvero RezzaMastrella, calcano le scene dal 1987: insieme, lui performer-autore e lei artista-autrice, hanno sempre firmato a quattro mani l’ideazione e il progetto artistico di spettacoli divertenti e terribili, anarchici e surreali. Nel 2018 si sono aggiudicati il Leone d’oro alla carriera per il Teatro. Ecco come raccontano la storia di 7-14-21-28: «In un paese allo sbando un Uomo è affascinato dallo spazio che diventa numero. La particella catastale dell’ingegno porta l’essere animato a fondersi con la civiltà numerica al declino. Una donna bianca, vestita di rete e di illusione, rimpiange il tempo degli inizi, quando l’amore è solo affanno e poco ancora. Il non senso civico sfugge a chi governa come bestie questo ammasso di carne alla malora. In questo gioco macabro e perverso si affaccia la fiaba allucinata: altro che felici e contenti, qui la nevrosi insegue il capriolo: uno che scappa e l’altro che corre con due gambe che non ne fanno una. Fossimo zoppi faremmo più paura». Teatro Bonci

7-14-21-28
di Flavia Mastrella Antonio Rezza
con Antonio Rezza
e con Ivan Bellavista
una produzioneRezzaMastrella - TSI La Fabbrica dell’Attore Teatro Vascello - Teatro Piemonte Europa


Coppia artistica ineguagliabile del panorama teatrale contemporaneo, Antonio Rezza e Flavia Mastrella, ovvero RezzaMastrella, calcano le scene dal 1987: insieme, lui performer-autore e lei artista-autrice, hanno sempre firmato a quattro mani l’ideazione e il progetto artistico di spettacoli divertenti e terribili, anarchici e surreali. Nel 2018 si sono aggiudicati il Leone d’oro alla carriera per il Teatro.
Ecco come raccontano la storia di 7-14-21-28: «In un paese allo sbando un Uomo è affascinato dallo spazio che diventa numero. La particella catastale dell’ingegno porta l’essere animato a fondersi con la civiltà numerica al declino. Una donna bianca, vestita di rete e di illusione, rimpiange il tempo degli inizi, quando l’amore è solo affanno e poco ancora. Il non senso civico sfugge a chi governa come bestie questo ammasso di carne alla malora. In questo gioco macabro e perverso si affaccia la fiaba allucinata: altro che felici e contenti, qui la nevrosi insegue il capriolo: uno che scappa e l’altro che corre con due gambe che non ne fanno una. Fossimo zoppi faremmo più paura».

Tag: contemporaneo

Condividi pagina:
altri eventi a Cesena
Copyrights © 2019 CACOevents.