IL LAVORO DELL’ATTORE AGLI OCCHI DI UN BAMBINO

Lunedì 11 Febbraio
14:00 - 20:00
2019-02-11 14:00:00 2019-02-11 20:00:00 Europe/London IL LAVORO DELL’ATTORE AGLI OCCHI DI UN BAMBINO LABORATORIO con Chiara Guidi / Societas IL LAVORO DELL’ATTORE AGLI OCCHI DI UN BAMBINO Laboratorio scenico per attori, educatori, insegnanti condotto da CHIARA GUIDI - regista, drammaturga, attrice, didatta di Societas - secondo il Metodo errante* In occasione delle repliche ravennati de "La terra dei lombrichi", Chiara Guidi e Societas invitano attori, educatori, insegnanti a partecipare a un percorso che porterà alla messa in scena dello spettacolo dal 12 al 14 febbraio. "La terra dei lombrichi" è compreso nel programma de La stagione dei piccoli e rivolto ai bambini dai 7 agli 11 anni. Il LABORATORIO si terrà presso il Teatro Rasi di Ravenna nei seguenti giorni e orari: venerdì 8 febbraio dalle 11 alle 17 sabato 9 febbraio dalle 14 alle 20 domenica 10 febbraio dalle 14 alle 20 lunedì 11 febbraio dalle 14 alle 20 Gli SPETTACOLI andranno in scena: martedì 12 febbraio alle ore 9.20, 11.20 e 17.30 mercoledì 13 febbraio alle ore 9.20, 11.20 e 17.30 giovedì 14 febbraio alle ore 9.20, 11.20 e 15.00 Età dei partecipanti: dai 18 anni E’ richiesta la presenza per tutti i giorni di lavoro e di spettacolo La quota di partecipazione è di 180 € comprensivi di assicurazione, oneri sociali per le giornate di replica. Le ISCRIZIONI devono pervenire entro il 31 gennaio a promozione@ravennateatro.com Per INFORMAZIONI sul laboratorio, hotel/alloggi e ristoranti convenzionati Ravenna Teatro, via di Roma 39, tel. 0544 36239, promozione@ravennateatro.com ravennateatro.com Il Teatro Rasi si trova in via di Roma, 39 a Ravenna * Il laboratorio è una delle tappe del Metodo errante che Chiara Guidi mette in atto con attori, bambini e insegnanti intorno ai due fronti della rappresentazione, l’azione e la ricezione, includendo nell’atto scenico lo sguardo dei bambini e la loro tendenza spontanea a prendere iniziative. Dagli anni Novanta Guidi ha ideato originali forme di teatro per e con l’infanzia generando un teatro d’arte infantile conosciuto non solo in Italia e in Europa ma anche in paesi quali Giappone, Cile, Australia, Taiwan, Corea. Un percorso che fonde il teatro e il gioco, facendo della scena un luogo franco per la sperimentazione e la conoscenza diretta del mondo. Punto di partenza del Metodo è la relazione tra attori, educatori e infanti sul terreno delle arti performative per invertire, errando, la dinamica didattica, andando da ciò che si conosce a ciò che non si conosce. In questo modo il teatro aderisce alla forma di conoscenza inventiva e pragmatica praticata dai bambini, rifiutando lo stereotipo della fantasia infantile per assumere la procedura primitiva del loro sguardo tattile. I partecipanti al laboratorio vengono coinvolti nella definizione di una struttura drammaturgica essenziale, messa in scena successivamente con l’intervento dei bambini. Errando, pur mantenendo salda la meta, il metodo strutturalmente chiama questi ultimi ad agire e, per rispondere alle variabili da loro introdotte nel corso dell’azione scenica, cerca di mantenere un preciso ordine narrativo per non scadere in un semplice gioco di improvvisazione. Nei primi incontri si imposterà il lavoro, che sarà poi sviluppato e verificato nei giorni delle rappresentazioni. Lo spettacolo è concepito per mettere in moto l’azione e il pensiero dei piccoli spettatori-partecipanti in maniera immediata, in base a ciò che viene visto e sperimentato. Teatro Rasi

LABORATORIO con Chiara Guidi / Societas

IL LAVORO DELL’ATTORE AGLI OCCHI DI UN BAMBINO
Laboratorio scenico per attori, educatori, insegnanti
condotto da CHIARA GUIDI - regista, drammaturga, attrice, didatta di Societas - secondo il Metodo errante*

In occasione delle repliche ravennati de 'La terra dei lombrichi', Chiara Guidi e Societas invitano attori, educatori, insegnanti a partecipare a un percorso che porterà alla messa in scena dello spettacolo dal 12 al 14 febbraio.
'La terra dei lombrichi' è compreso nel programma de La stagione dei piccoli e rivolto ai bambini dai 7 agli 11 anni.

Il LABORATORIO si terrà presso il Teatro Rasi di Ravenna nei seguenti giorni e orari:

venerdì 8 febbraio dalle 11 alle 17
sabato 9 febbraio dalle 14 alle 20
domenica 10 febbraio dalle 14 alle 20
lunedì 11 febbraio dalle 14 alle 20


Gli SPETTACOLI andranno in scena:

martedì 12 febbraio alle ore 9.20, 11.20 e 17.30
mercoledì 13 febbraio alle ore 9.20, 11.20 e 17.30
giovedì 14 febbraio alle ore 9.20, 11.20 e 15.00

Età dei partecipanti: dai 18 anni
E’ richiesta la presenza per tutti i giorni di lavoro e di spettacolo

La quota di partecipazione è di 180 € comprensivi di assicurazione, oneri sociali per le giornate di replica.

Le ISCRIZIONI devono pervenire entro il 31 gennaio a promozione@ravennateatro.com

Per INFORMAZIONI sul laboratorio, hotel/alloggi e ristoranti convenzionati Ravenna Teatro, via di Roma 39, tel. 0544 36239, promozione@ravennateatro.com

ravennateatro.com


Il Teatro Rasi si trova in via di Roma, 39 a Ravenna




* Il laboratorio è una delle tappe del Metodo errante che Chiara Guidi mette in atto con attori, bambini e insegnanti intorno ai due fronti della rappresentazione, l’azione e la ricezione, includendo nell’atto scenico lo sguardo dei bambini e la loro tendenza spontanea a prendere iniziative. Dagli anni Novanta Guidi ha ideato originali forme di teatro per e con l’infanzia generando un teatro d’arte infantile conosciuto non solo in Italia e in Europa ma anche in paesi quali Giappone, Cile, Australia, Taiwan, Corea. Un percorso che fonde il teatro e il gioco, facendo della scena un luogo franco per la sperimentazione e la conoscenza diretta del mondo. Punto di partenza del Metodo è la relazione tra attori, educatori e infanti sul terreno delle arti performative per invertire, errando, la dinamica didattica, andando da ciò che si conosce a ciò che non si conosce. In questo modo il teatro aderisce alla forma di conoscenza inventiva e pragmatica praticata dai bambini, rifiutando lo stereotipo della fantasia infantile per assumere la procedura primitiva del loro sguardo tattile. I partecipanti al laboratorio vengono coinvolti nella definizione di una struttura drammaturgica essenziale, messa in scena successivamente con l’intervento dei bambini. Errando, pur mantenendo salda la meta, il metodo strutturalmente chiama questi ultimi ad agire e, per rispondere alle variabili da loro introdotte nel corso dell’azione scenica, cerca di mantenere un preciso ordine narrativo per non scadere in un semplice gioco di improvvisazione. Nei primi incontri si imposterà il lavoro, che sarà poi sviluppato e verificato nei giorni delle rappresentazioni. Lo spettacolo è concepito per mettere in moto l’azione e il pensiero dei piccoli spettatori-partecipanti in maniera immediata, in base a ciò che viene visto e sperimentato.

Tag: contemporaneo, prosa, ragazzi, bimbi - ragazzi

Condividi pagina:
altri eventi a Ravenna
Copyrights © 2019 CACOevents.